Crea sito

Da Valencia a Verona: intervista a La Postalera

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Nel centro storico di Valencia, vicino all’antico Mercat Central, sorge un piccolo e grazioso negozio: La Postalera. Grazie al suo design e ai colori brillanti, attira l’attenzione di molti turisti che si accingono ad entrare incuriositi.

Negozio - La Postalera
Gli interni colorati del negozio La Postalera – copyright foto La Postalera

La Postalera è un negozio atipico valenciano che attrae sia turisti che locali grazie alla capacità di reinterpretare un souvenir che sembrava essere stato abbandonato a causa dell’avvento dei social media: la cartolina.

Non sono delle normali cartoline però: queste hanno un valore aggiunto. Presentano infatti delle bellissime illustrazioni rappresentative del territorio locale, realizzate dai designer che stanno dietro a questo progetto. Dalla tipica paella valenciana agli evocativi aranceti della Lonja, dai churros alla bibita tradizionale della Orxata, fino alla splendida Cattedrale e al Museo delle Scienze del celebre architetto Calatrava, per fare alcuni esempi.

In poche parole, La Postalera ha creato oggetti che rappresentano in modo autentico e originale la città, e il progetto non ha entusiasmato solo i turisti, ma anche il Governo locale, il quale appoggia l’iniziativa e la patrocina attraverso i siti di promozione turistica locale.

Le cartoline evocative della città
copyright foto La Postalera

Abbiamo scoperto questa curiosa realtà grazie ad un viaggio nella città lo scorso Dicembre. Successivamente, abbiamo contattato i fondatori, Adolfo López e David van der Veen, per una breve intervista e per scoprire qualcosa di più sul loro progetto.

Come e quando nasce La Postalera?

L’idea di lavorare e creare prodotti per i turisti ci girava per la testa già da molto tempo, fino a quando, pian piano, e grazie ai disegni delle cartoline che vendevamo ad altri negozi, ci decidemmo a realizzare prodotti nuovi e ad aprire il nostro primo negozio.

Chi sono le menti de La Postalera?

Le teste pensanti dietro questo progetto siamo noi: Adolfo López e David van der Veen. Abbiamo un altro negozio in cui lavoriamo con la fotografia e l’illustrazione, per questo avevamo già esperienza in questi settori. David è l’artista e realizza tutte le illustrazioni delle cartoline, che poi applichiamo anche a prodotti, come calamite, borse e altro merchandising. Al momento stiamo collaborando con altri illustratori che realizzano alcuni disegni per noi, inoltre abbiamo il piacere di vendere alcuni pezzi di artigianato prodotti da artigiani e artisti locali all’interno dei nostri negozi. Adolfo, invece, è incaricato della gestione dei rapporti con i fornitori, dell’amministrazione, della fotografia… anche se in realtà prendiamo molte decisioni e idee insieme.

Da dove provengono gli artigiani e gli artisti che espongono i prodotti nel vostro negozio?

Gli oggetti artigianali venduti presso il negozio
Copyright foto La Postalera

Molti di loro sono artisti conosciuti della città, altri invece ci inviano delle informazioni sulla loro arte. Ancora, conosciamo alcune persone grazie ai social network, e successivamente li contattiamo. Riusciamo a trovare questi artisti in modi sempre diversi.

Il vostro è anche un bell’esempio di marketing territoriale: il comune di Valencia sa del vostro progetto e di come rappresentate in modo così fresco la città?

Turismo Valencia è a conoscenza del nostro progetto e ci appoggia comunicandolo ai turisti che arrivano in città, sia dalla Spagna che dall’estero. In più, cerchiamo di apparire all’interno di articoli, comunicazioni e pubblicità che parlano delle cose da fare a Valencia. E fortunatamente alle persone piace il nostro concetto di negozio e questo ci aiuta a conoscere e raggiungere sempre nuovi clienti.

Le cartoline
Copyright foto – La Postalera

Che valore ha la cartolina per voi?

Le cartoline sono qualcosa che oggi si consuma poco. Sempre meno gente decide di dedicare il proprio tempo per scegliere quale cartolina comprare, per pensare al messaggio da scrivere, cercare il francobollo e inviarla aspettando che arrivi… è qualcosa che richiede del tempo, e per questo è qualcosa di magico e antico allo stesso tempo. Noi abbiamo voluto recuperare questo pezzettino di nostalgia disegnando delle cartoline che fossero suggestive e rappresentative della città, che si potessero inviare e collezionare. Ci rende molto felici pensare che queste oggi viaggiano in tutto il mondo portando con sé belle parole.

Cartoline e merchandising
Copyright foto – La Postalera

Cosa significa la parola “creatività”?

È tutto ciò che consiste nel fare qualcosa di nuovo: nel nostro caso passiamo la maggior parte del nostro tempo creando e ci piace molto esplorare nuovi stili e prodotti. E soprattutto sfruttiamo questa opportunità per imparare… abbiamo molta strada da percorrere per ampliare La Postalera. 

Oggi il digital marketing è molto importante nell’ambito di una strategia di marketing, così come il marketing tradizionale. Qual è la giusta combinazione secondo voi?

Li utilizziamo entrambi e li combiniamo. David è più giovane e si muove in maniera più fluida tra le nuove tendenze e il marketing digitale. Adolfo invece segue i mezzi più tradizionali: Valencia è una città piccolina e utilizzare un solo tipo di marketing non avrebbe senso.

Packaging e cartoline
Copyright foto – La Postalera

La Postalera è un esempio virtuoso di cosa significhi fare impresa applicando la creatività: dagli oggetti al retail, La Postalera comunica il proprio brand in modo unico e con passione e sa farsi ricordare. Quindi, può essere fonte di ispirazione per progetti legati al territorio, che possano unire artigianato e innovazione, regalando ai locali e ai futuri turisti un fresco ricordo della splendida Valencia.

Un sincero grazie a questi ragazzi per la loro collaborazione: vi aspettano, non appena torneremo a viaggiare, nei loro due negozi:

Calle Danzas nº 3, Valencia
Calle Correjería nº 4, Valencia

www.lapostalera.es

condividi questo post
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Table of Contents